Concorsi

Trova

Abbiamo un visitatore e nessun utente online

NewsLetter

Iscriviti

Login Form

Info

Siracusa 30 maggio 2020 ore 18
oggetto: Comunicato stampa – Il Coordinamento degli Ordini delle Professioni infermieristiche della Sicilia dopo una attenta analisi della situazione assistenziale denuncia all’Assessorato e al Parlamento Siciliano le innumerevoli criticità esistenti, da ultimo drammaticamente palesate dall’emergenza COVID e dagli inconsistenti provvedimenti promossi dall’Assessore Ruggero Razza.
Oggi, in video conferenza, i rappresentanti della professione infermieristica si sono incontrati per dibattere sulle ormai croniche criticità assistenziali e per fare il punto sull’emergenza COVID e le fasi successive dell’epidemia.
Tutti i membri hanno concordato sulla necessità che questa fase critica sia gestita in modo proattiva, con il pieno coinvolgimento della figura dell’infermiere e delle sue specifiche competenze.
Ma il quadro è desolante: nonostante gli impegni presi e sottoscritti dall’Assessore Razza nel mese di ottobre 2018 – e, dunque, a quasi due anni da allora – nessuna criticità è stata affrontata a partire dalla necessità assoluta di modificare le linee guida del 2015 sull’attribuzione delle dotazioni organiche.
E sono proprio queste lacune gestionali, ormai endemiche e l’assoluta insufficienza delle dotazioni organiche ad avere messo a fortissimo rischio la tenuta del sistema assistenziale e che hanno visto i professionisti della sanità, a partire dagli infermieri (!), ora definiti eroi, diventare martiri abbandonati a loro stessi, bardati come astronauti ed intenti a svolgere turni massacranti.
È incredibile che, in circostanze come questa, è mancata una direttiva regionale che imponesse un reclutamento con contratto ed è vergognoso che in molte aziende siciliane si sia fatto ricorso al reclutamento a partita iva con compenso orario disonorevole e inqualificabile.
Ora bisogna fare i conti con il presente dell’assistenza sanitaria, cercando di raccoglierne i cocci ma dovendo fare i conti con ulteriori, incredibili, lacune.
E, dunque, nonostante il governo nazionale abbia inserito nel decreto rilancio a pieno titolo gli infermieri nel territorio con l’infermiere di famiglia e di comunità, a livello regionale nulla si è fatto nonostante l’impegno propositivo di questo coordinamento degli Ordini delle professioni infermieristiche.
Un impegno reale e concreto, se si pensa che, già lo scorso anno, con lungimiranza, gli Ordini avevano presentato progetti operativi concreti e contestualizzati con l’obiettivo di farsi carico di gruppi di popolazione e di garantire loro la continuità assistenziale necessaria.
Tutto ciò sarebbe tornato utile, anche nella fase uno dell’epidemia COVID, che purtroppo ha messo a nudo l’inconsistenza delle cure primarie basate esclusivamente sulla obsoleta concezione medicocentrica.
Pare che nessuno comprenda – ed in primo luogo chi ha responsabilità di governo – che i bisogni di salute e assistenza dei cittadini siciliani sono sempre crescenti e ciò malgrado l’emergenza COVID lo abbia palesato ulteriormente!
Le richieste rappresentate in questi anni, con estrema determinazione da parte dei Presidenti degli Ordini Provinciali, necessitano pertanto di un intervento immediato, che non tollera ulteriori rinvii e che deve essere calendarizzato in tempi certi.
L’ordine del giorno, purtroppo, sarà sempre il medesimo:
1. Sicurezza e qualità delle cure;
2. Rimodulazione dei coefficienti di attribuzione del personale, sia nel pubblico che nel privato accreditato;
3. Nuovi modelli assistenziali: Infermiere di famiglia e di Comunità;
I Presidenti OPI, all’unanimità, hanno deciso di promuovere azioni eclatanti a partire dai primi di giugno, qualora il governo regionale non dovesse garantire risposte immediate.
 
OPI AGRIGENTO Presidente Dott. SALVATORE OCCHIPINTI
OPI CALTANISSETTA Presidente Dott. IVANO FERRARA
OPI CATANIA Presidente Dott. CARMELO SPICA
OPI ENNA Presidente Dott. GIOVANNI DI VENTI
OPI MESSINA Presidente Dott. ANTONINO TRINO
OPI PALERMO Presidente Dott. FRANCO GARGANO
OPI RAGUSA Presidente Dott. GAETANO MONSU’
OPI SIRACUSA Presidente Dott. SEBASTIANO ZAPPULLA
OPI TRAPANI Presidente Dott. FILIPPO IMPELLIZZERI
Presidente Coordinamento OPI SICILIA
Dott. Sebastiano Zappulla
 
Scarica il pdf >>>

Avvisi / Comunicati

OPI Antonino Trino torna sulla morte della giovane Lorenza Famularo a Lipari

OPI Antonino Trino torna sulla morte della giovane Lorenza Famularo a Lipari

Comunicato stampa del presidente dell'Ordine delle Professioni Infermieristiche Antonino Trino che...

Obbligo di Posta Elettronica Certificata (PEC)

In riferimento a quanto in oggetto, si informano tutti gli iscritti all'OPI di Messina che: II...

OPI - ASSEMBLEA ANNUALE ORDINARIA DEGLI ISCRITTI

OPI - ASSEMBLEA ANNUALE ORDINARIA DEGLI ISCRITTI

Ai sensi della normativa vigente si comunica che è stata convocata l'assemblea ordinaria...

OPI Trapani - La Cura di chi cura, Il gruppo allargato aperto

OPI Trapani - La Cura di chi cura, Il gruppo allargato aperto

L'OPI di Messina, su iniziativa dell'OPI di Trapani, aderisce al progetto "La cura di chi cura"....

  • OPI Antonino Trino torna sulla morte della giovane Lorenza Famularo a Lipari

    OPI Antonino Trino torna sulla morte della giovane Lorenza Famularo a Lipari

    Giovedì, 17 Settembre 2020 21:57
  • Obbligo di Posta Elettronica Certificata (PEC)

    Venerdì, 07 Agosto 2020 09:11
  • OPI - ASSEMBLEA ANNUALE ORDINARIA DEGLI ISCRITTI

    OPI - ASSEMBLEA ANNUALE ORDINARIA DEGLI ISCRITTI

    Giovedì, 06 Agosto 2020 13:22
  • OPI Trapani - La Cura di chi cura, Il gruppo allargato aperto

    OPI Trapani - La Cura di chi cura, Il gruppo allargato aperto

    Sabato, 13 Giugno 2020 13:32